L

a recente acquisizione di Pebble da parte di Fitbit non ha portato buone notizie agli utenti. L’assistenza in garanzia è stata infatti tagliata per tutti i dispositivi. Non tutto è perduto, però, visto che lo sviluppatore Jon Barlow ha assicurato i fan della società che Fitbit "sta facendo di tutto per mantenere attivi software e servizi Pebble fino al 2017".

Fitbit

Barlow e il suo team faranno in modo che tutti gli elementi dell'ecosistema Pebble, come firmware, applicazioni, app store e via dicendo, continueranno a funzionare come previsto per il 2017 e forse anche per il 2018. Il team di sviluppo rilascerà anche con cadenza regolare alcune applicazioni mobili, in modo che possano funzionare senza la necessità di appoggiarsi a servizi cloud. E anche gli sviluppatori indipendenti continueranno il loro lavoro con la squadra di transizione, nel tentativo di mantenere gli smartwatch funzionali.