Il Consiglio di Amministrazione di FASTWEB ha approvato i dati finanziari al 30 settembre 2009. Il numero complessivo dei clienti al 30 settembre 2009 risultava pari a 1.605.200, in aumento dell’8% rispetto a 1.482.500 di fine 2008. Poiché la crescita del mercato italiano nello stesso periodo è stimata al 7%, FASTWEB è stata in grado di incrementare ulteriormente la propria market share.
Nei primi nove mesi dell'anno FASTWEB ha acquisito 122.700 nuovi clienti registrando una quota di mercato relativa ai nuovi clienti broadband stimata al 15%. Resta praticamente immutata la ripartizione fra clientela residenziale e business (rispettivamente 80% e 20%).
 
Per quanto riguarda l'offerta di servizi mobili, la crescita è stata in linea con le attese della Società e pari a 130.000 sim nei primi nove mesi 2009. Al 30 settembre risultavano quindi 160.000 sim attive (Consumer e SME). Il posizionamento di FASTWEB rispetto agli altri operatori mobili virtuali (MVNO) si caratterizza per una forte differenziazione basata sulla qualità dei servizi, sull'ampiezza delle offerte disponibili e sulla tipologia dei profili tariffari. Coerentemente a tale posizionamento, al 30 settembre si registrava un'incidenza pari al 40% di abbonamenti post-pagati, una significativa penetrazione dei servizi mobili sulla base clienti broadband di FASTWEB (oltre il 70% delle sim mobili sono state acquistate da clienti di rete fissa) e una buona incidenza dei servizi di Internet mobile.
 
Nei primi nove mesi dell'anno i ricavi consolidati sono ammontati a 1.364,9 milioni di euro, con un incremento del 10% rispetto a 1.241 milioni di euro del corrispondente periodo dell'anno precedente.
Positiva la dinamica del terzo trimestre, con ricavi a 446,1 milioni di euro, pari a un incremento del 4,5% rispetto ai 427,1 milioni di euro del corrispondente periodo dello scorso anno. Nel terzo trimestre l'EBITDA è stato pari a 139,4 milioni di euro, rispetto a 127,8 milioni di euro nel corrispondente periodo 2008, segnando un aumento del 9%. Il margine del terzo trimestre è risultata in crescita e pari al 31% dei ricavi.
Il risultato operativo consolidato (EBIT) nei primi nove mesi 2009 è stato positivo per 111 milioni di euro, rispetto a 74,7 milioni di euro nel corrispondente periodo 2008.
L'utile netto consolidato dei primi nove mesi dell'anno è in forte crescita a 30,5 milioni di euro, e a 12,6 milioni di euro nel terzo trimestre. L'indebitamento finanziario netto a fine settembre risultava di 1.431 milioni di euro, sostanzialmente invariato rispetto a fine giugno.