Samsung ha appena annunciato ufficialmente il nuovo processore premium, l’Exynos 1080. L’annuncio è stato dato dal dottor Yimao Cai del dipartimento di ricerca e sviluppo del gigante sudcoreano durante un’intervista. Il nuovo SoC è stato costruito mediante un processo architettonico a 5 nanometri e utilizza i core del processore Cortex-A78 e la GPU Mali-G78.

Exynos 1080: il più potente chipset attualmente in commercio?

Durante l’intervista, il dr. Yimao Cai ha anche sottolineato che il punteggio attuale del processore Exynos 1080 su AntTuTu supera già i 650.000 punti e che, dopo l’ottimizzazione, il nuovo prodotto mostrerà un risultato ancora maggiore. Già osservandolo però, si nota che tale chipset è più potente delle ultime proposte di Qualcomm per la fascia premium.

Il primo device ad adoperare la nuova piattaforma di Samsung potrebbe essere proprio il Vivo X60; tale smartphone in Cina, sta venendo pubblicizzato come “l’ammiraglia professionale nel campo dell’imaging”. Ovviamente, l’erede del Vivo X50 presenterà un’ottima fotocamera, anche se non abbiamo ulteriori dettagli in merito. Tale leak deriva dal popolare tipster Ice Universe.

Samsung: grandi guadagni all’orizzonte

Samsung, ad ogni modo, nell’ultimo trimestre sembra essersi ripreso dai primi mesi dell’anno in cui si stava assistendo ad una leggera contrazione finanziaria; lo scenario attuale invece, sembra aver contribuito a consolidare i successi. Recentemente, la società sudcoreana ha pubblicato una previsione, secondo la quale il suo profitto nel terzo trimestre dell’anno sarà di ben 12,3 trilioni di won (in altre parole, 10,6 miliardi di dollari), subendo una crescita del 58% rispetto allo stesso periodo del 2019. Samsung ha anche riferito che le entrate della compagnia sono aumentate di quasi il 5%.

Questo ottimismo e questi indicatori sono particolarmente interessanti alla luce del fatto che l’azienda aveva registrato un calo dei profitti del 56% durante i primi mesi dell’anno, probabilmente dovuto alla chiusura degli impianti produttivi in varie zone del mondo, anche se Samsung non ha mai specificato cosa abbia influenzato tali risultati.

Ma, molto probabilmente, la crescita è stata dovuta all’elevata domanda di prodotti dell’azienda; molte persone, dovendo lavorare da casa, hanno investito più denaro nell’acquisto di nuovi gadget mobili per il loro lavoro/studio/svago.

L’azienda sudcoreana vende più smartphone e TV di qualsiasi altro marchio, ma non sono solo i prodotti al dettaglio che stanno andando così bene. Samsung ha un’attività di grande successo legata alla vendita di chip di memoria agli OEM di ​​tutto il mondo. Negli ultimi mesi, la produzione di chip Samsung ha ricevuto una spinta dai data center e i  ricavi dalle vendite sono aumentati del 13% nel secondo trimestre.

Fonte:Gizchina