Continuano ad esplodere smartphone Samsung. Questa volta a surriscaldarsi, però, non è un Note 7 ma un altro flagship della gamma Galaxy, l’apprezzatissimo S7 Edge.
Lo smartphone in questione è esploso a una ragazza filippina intenta a navigare su Twitter: inizialmente il device ha iniziato a fumare e, malgrado l'applicazione di un panno umido, dopo un po' ha preso fuoco.

Il Galaxy S7 esploso nelle Filippine
Il Galaxy S7 esploso nelle Filippine

Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito. La madre della sfortunata ragazza ha pensato bene di pubblicare le foto del Galaxy S7 bruciacchiato su Facebook e di recarsi nel negozio dove era stato acquistato il dispositivo chiedendo di essere rimborsata. La donna ha rifiutato lo scambio con un modello identico per timore del verificarsi di ulteriori incidenti e il negoziante, senza battere ciglio, ha provveduto al rimborso dell'intero prezzo dell'apparecchio.

Che Samsung non prenda sottogamba questo genere di incidenti, in un momento in cui tutto sembra andare per il verso storto, lo conferma la sollecitudine con cui il direttore marketing della sua sede nelle Filippine ha contattato le due donne per testimoniare la presenza dell&