Presto arriverà sul mercato una nuova versione dello smartwatch di punta di Samsung dotata di connettività 3G. L’apparecchio, che prenderà il nome di Samsung Gear S2 Classic 3G, sarà il primo ad essere equipaggiato con la eSIM. Questa tecnologia altro non è che una minuscola SIM programmabile che può essere associata ad un operatore direttamente dall’utente, un sistema cioè che permette all’utente di cambiare numero e/o operatore senza che sia necessario sostituire fisicamente la carta all’interno dell’apparecchio. Una soluzione hardware grande solo 1/10 della SIM che conosciamo, dunque decisamente utile nel risparmiare spazio fisico all’interno dei device.

eSIM - Samsung Gear S2 Classic 3G
eSIM – Samsung Gear S2 Classic 3G

Qualche ora fa la GSM Association (il consorzio che stabilisce gli standard della telefonia mobile) ha pubblicato le specifiche di una prima versione dell’eSIM, quella dedicata agli smartwatch, ai tablet e ai wearable più in generale, come ad esempio i braccialetti con funzione di tracking. Nei prossimi mesi – non prima di giugno – dovrebbero essere pubblicate anche le specifiche della versione della eSIM per smartphone. Le differenze tra le due nuove tecnologie non sono molte, quella principale comunque consiste nel fatto che l’utente potrà associare alla eSIM più profili di compagnie telefoniche, ossia più numeri di telefono. Le prime specifiche daranno comunque ai produttori la possibilità di sfruttare subito la tecnologia per realizzare device molto semplici.
Stando alle parole di Ian Pannell – ingegnere capo della GSMA – la eSIM è stata concepita con l’obiettivo di dare maggior potere a chi dovrà usarla, tendendo ben presente le necessità dell’utente; tutto ciò senza dare un colpo di spugna all’esperienza accumulata in questi anni di utilizzo di SIM card fisiche.

Samsung Gear S2 Classic 3G
Samsung Gear S2 Classic 3G

I partner tecnologici del progetto eSIM sono tanti (Vodafone, AT&T, Telefonica, Deutsche Telekom, TIM, Verizon, LG, Samsung, Huawei, Sony, Microsoft, Qualcomm) ma tra questi non c’è Apple. O meglio non c’è ancora. La corporation di Cupertino qualche tempo fa ha deciso di andare per la sua strada, cioè di anticipare i tempi e fare sé, lavorando su un sistema molto simile, denominato “Apple SIM”. Ma presto o tardi potrebbe tornare nei ranghi e decidere di aderire al progetto eSIM. Su questo punto la GSMA è ottimista: sono in corso trattative per far partecipare anche Apple allo sviluppo della eSIM.

GSMA logo
Il logo della GSM Association

La vendita dello Samsung Gear S2 Classic 3G inizierà tra poche settimane, a marzo 2016; c’è da scommettere che in brevissimo tempo arriveranno sul mercato altri dispositivi molto simili, o comunque con la nuova eSIM integrata.