Ericsson ha annunciato un nuovo concept di stazione radiobase non solo migliore per l’ambiente ma anche esteticamente più gradevole e economico.

Il design moderno, dell’architetto scandinavo Thomas Sandell, propone un approccio completamente nuovo all’architettura di un sito: una torretta di calcestruzzo flessibile di 5m di diametro per 40 metri di altezza che racchiude tutta l’apparecchiatura radiomobile, antenne comprese.

L’estetica del sito, chiamato Ericsson Tower Tube, è stata migliorata anche grazie alla accurata scelta dei materiali da costruzione. Ericsson Tower Tube può essere colorata e personalizzata secondo le specifiche esigenze dell’operatore o per integrarsi all’ambiente circostante o per trasformarsi in un riferimento paesaggistico per la comunità locale.

Anche l’impiego di calcestruzzo rappresenta una scelta eco-compatibile rispetto al più tradizionale acciaio, con un risparmio del 30 per cento di emissioni di CO2 per la sua produzione e trasporto.

Un’altra differenza rispetto al design tradizionale è che la stazione radiobase è situata nella parte superiore della torretta, riducendo così la distanza fra la stazione radiobase stessa e l’antenna.

Si ottengono dunque benefici sia in termini di capacità sia di copertura della rete radiomobile oltre a eliminare la necessità di raffreddamento attivo riducendo il consumo di energia fino al 40 per cento.
Inoltre, poichè il nuovo design occupa meno spazio a terra, dal 60 al 75 per cento in meno dei siti convenzionali, l’aquisizione dei siti diventa più facile. Essendo una struttura ‘auto-contenitiva’, gli operatori potranno fare a meno delle recinzioni di protezione e del relativo costo di manutenzione e controllo.

Ericsson Tower Tube
Ericsson Tower Tube