Ecco come si sblocca un iPhone con iOS 14.5 con il proprio Apple Watch e con una mascherina sanitaria applicata sul volto. Magia? Fantascienza? Cosa succede? Nulla di tutto questo. Solo il nuovo software del colosso di Cupertino che viene incontro alle esigenze delle persone.

iOS 14.5 renderà l’iPhone perfetto… o quasi!

iOS 14.5 di Apple è uscito ieri sera e con esso arriva la possibilità di sbloccare  il vostro telefono protetto da Face ID se indossate una mascherina sanitaria. Ciò renderà molto più facile passare la giornata senza dover inserire il passcode ogni volta che è necessario utilizzare il telefono (perché Face ID non può riconoscervi con la maschera). Finché il telefono e l’orologio saranno vicini, sarete in grado di sbloccare il telefono semplicemente accendendo lo schermo. Una volta che scaricate ufficialmente iOS 14.5 (e watchOS 7.4), sarà facile abilitare la funzione che ti consente di sbloccare il tuo iPhone con l’orologio.

  • Andate su Impostazioni> ID viso e passcode e scorrete verso il basso fino alla nuova opzione Sblocca con Apple Watch;
  • Attivatelo per attivare la funzione. (Non c’è niente che dovete fare sull’orologio).

Ora che lo avete installato, ecco cosa aspettarvi. Il wearable di Apple vibra ogni quavolta il Face ID vi vede e vi manda una notifica dicendovi che il device è stato sbloccato o che serve pigiare un tasto per sbloccare il tutto. La pressione del pulsante di blocco blocca immediatamente il telefono e richiede un codice di accesso al successivo sblocco.

Detto questo avvertimento, i colleghi di The Verge (ma anche noi) hanno provato la funzione e sono rimasti piacevolmente sorpresi.

Tuttavia, trovo che non dover inserire il mio passcode ogni volta che voglio controllare la mia lista della spesa mentre faccio sono al supermercato sia un enorme vantaggio e valga quello che considero un compromesso di sicurezza relativamente minore. La funzione potrebbe non essere la miglior soluzione per i super paranoici, ma per tutti gli altri rappresenterà un bel miglioramento della qualità della vita.

Fonte:The Verge