‘Se Telecom volesse utilizzare la rete cablata
di E-via è libera di farlo, anzi, se fossi in loro guarderei a questa
proposta con interesse’.

Elserino Piol, presidente della ‘Pino venturÈ
e azionista del nuovo operatore indipendente che realizzerà in Italia
una rete a larga banda, spiega che l’offerta della nuova società è
rivolta a tutti gli operatori e che E-via non intende competere con potenziali
carrier e clienti dei provider che saranno suoi clienti.

‘Questa iniziativa – ha spiegato Piol in occasione
della presentazione del progetto di cablatura – non è fatta contro nessuno
e si aggiunge alle iniziative già intraprese. L’offerta di E-via intende
essere molto più flessibile e meno costosa, costituendo una vera alternativa.
La rete è stata progettata proprio per incontrare le esigenze dei carrier
nazionali e internazionali, degli Internet provider, compresa la connettività
internazionale. La società – ha concluso – intende però diventare
il carriers’ carrier leader per l’offerta di servizi di telecomunicazione e
Internet in Italia’.