Arriva dal Regno Unito la notizia che una donna
è morta in uno studio dentistico perchè l’anestesista era troppo
impegnato a parlare al telefonino per prestare attenzione alla sua salute. Richard
Kaul, dentista ed anestesista di 37 anni, è ora accusato di omicidio
per non aver rispettato le procedure per l’anestesia stabilite dal Consiglio
inglese dei medici dentistici.

Isatu Bangara, questo il nome della malcapitata
vittima originaria della Sierra Leone, era in visita in Inghilterra per assistere
al matrimonio della figlia e dovendo ricorrere alle cure di un dentista aveva
chiesto di essere anestetizzata prima dell’intervento.

Secondo la prima ricostruzione dei fatti, Kaul
avrebbe somministrato l’anestetico troppo velocemente o in quantità eccessive,
facendo perdere i sensi alla paziente e provocandole un arresto cardiaco. Il
medico avrebbe impiegato più di trenta minuti per chiamare un’ambulanza
e si sarebbe rifiutato di accompagnare la paziente in ospedale, che è
deceduta dopo sei giorni.