Non si fermano i rumor sugli smartphone delle linee Galaxy A e Galaxy M che Samsung porterà sul mercato il prossimo anno. Abbiamo parlato la scorsa settimana del modello Galaxy M2 che dovrebbe costituire il primo device con notch del brand e oggi torniamo a farlo in seguito alla comparsa di ulteriori indiscrezioni sulle pagine del sempre ben informato portale SamMobile.

Samsung Galaxy A (2019)

Per quanto concerne la famiglia Galaxy A, almeno una parte dei dispositivi dovrebbe essere dotata di pannelli LCD così da mantenere contenuti i costi di produzione e offrirli all’utente finale con un prezzo competitivo. I nomi in codice di quelli già comparsi nelle voci di corridoio sono SM-A305F e SM-A505F, il primo con tagli di memoria da 32 o 64 GB, il secondo invece destinato ai più esigenti con storage da 64 o 128 GB. Quattro le colorazioni per SM-A305F: blu, nero, rosso e bianco. Cinque invece le tinte per SM-A505F: blu, nero, bianco, argento e rosa. Il debutto sul mercato dovrebbe avvenire fin da subito a livello globale, interessando anche l’Europa.

Samsung Galaxy M (2019)

Passando alla serie Galaxy M, sono già trapelate alcune caratteristiche dei modelli SM-M205 e SM-M305. Anche in questo caso le opzioni per lo spazio interno non cambiano: 32 e 64 GB per il primo, 64 e 128 GB per l’altro. A questi potrebbe aggiungersene un altro, identificato come SM-M105, più economico con 16 o 32 GB di memoria. Andrà a posizionarsi nel catalogo Samsung in sostituzione a smartphone come Galaxy J5 e Galaxy J7. Tutti verranno offerti nelle colorazioni nero e grigio scuro. In questo caso, a differenza di quanto detto poc’anzi per la linea Galaxy A, il lancio dovrebbe avvenire in un primo momento solo nelle aree di Medio Oriente, Africa e Asia.

La fonte del rumor afferma che tutti i modelli saranno dual SIM e che i nomi finali potrebbero affiancare una doppia cifra alla lettera che identifica la gamma: Galaxy A30, Galaxy A50, Galaxy M30 e così via, un’ipotesi già formulata nei mesi scorso con la registrazione di alcuni marchi relativi al territorio europeo.

Fonte: SamMobile