La Federazione Italiana Tabaccai ha comunicato che, dopo lo ‘sciopero delle ricarichÈ dei propri affiliati tenutosi nei giorni scorsi, dal prossimo 8 Maggio arriverà il blocco a oltranza della vendita delle ricariche di piccolo taglio, in tutte le tabaccherie aderenti. L’oggetto del contendere è sempre il solito: le commissioni troppo basse per il tabaccaio a fronte della vendita di ricariche.

"Dopo tre riuscitissimi giorni di sciopero delle ricariche telefoniche – ha dichiarato Giovanni Risso, Presidente Nazionale FIT – è ora il momento delle blocco della vendita delle ricariche di piccolo taglio".

"Ci spiace arrecare fastidio ai nostri clienti – ha continuato Risso – ma è impensabile chiedere alla categoria, che ci ha assicurato il suo pieno appoggio, di continuare a svolgere un servizio così capillare ed efficiente per avere un ricavo di pochi centesimi. È un’elemosina, non un margine commerciale!".