Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Reuters, Qualcomm sarebbe al lavoro per introdurre, entro l’anno, un chip espressamente dedicato a chi deve utilizzare reti ad alta velocità in mobilità ma si muove spesso tra Europa e Nord America.
Questo processore consentirà di riunire, in un unico apparecchio, connettività broadband sia sulle reti EV-DO americane che su quelle WCDMA Europee.
I primi dispositivi per il pubblico potrebbero arrivare durante il prossimo anno.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum