Dopo la bufera abbattutasi su Cyanogen, dopo le voci secondo le quali l’azienda si starebbe apprestando ad una pesante ristrutturazione, con una riduzione del 20 per cento del personale e lo spostamento del focus sullo sviluppo di app mobile, Steve Kondik, fondatore di Cyanogen Incinterviene sulla vicenda con alcuni chiarimenti circa la strategia aziendale. "CyanogenMod non sta andando da nessuna parte, né Cyanogen Inc interromperà i suoi sforzi per renderla disponibile per un'utenza più ampia", ha dichiarato il CEO di Cyanogen Inc sul Blog ufficiale della principale ROM Custom basata su Android.

 

L'home del sito Cyanogenmod.org
L'home del sito CyanogenMod.org

Ripercorrendo le tappe fondamentali del percorso compiuto da CyanogenMod, ricordiamo che è stata rilasciata per la prima volta il 1° luglio 2009 ed è diventata nel tempo il business centrale di Cyanogen Inc, società fondata da Kondik tre anni fa. Sul fronte di sviluppo della ROM CyanogenMod, Kondik assicura che non è previsto nessun cambio di rotta: "Cyanogen Inc supporterà ancora il progetto e continuerà ad avere un ruolo attivo nel suo sviluppo".

Kondik smentisce seccamente i recenti rumors sulla strategia commerciale e sull'interruzione dello sviluppo della ROM, anche se tace sui presunti tagli al personale. L'intervento di Kondik è teso quindi a rassicurare tutti gli utenti Android che hanno apprezzato la ROM personalizzata sviluppata dal team CyanogenMod, in particolare quelli del OnePlus One, smartphone il cui sviluppo ha beneficiato della collaborazione di Cyanogen.