Diciamoci la verità: le smartband non sono il prodotto più redditizio presente sul mercato. Per i produttori, questo tipo di device non garantisce alti margini di guadagno, ma certamente dà la possibilità di entrare in determinati mercati e rendersi in qualche modo visibili. Gli esperti di marketing la chiamerebbero brand awareness.
Sia come sia, anche Cubot ha deciso di produrre un braccialetto intelligente. Questo produttore cinese, che negli ultimi mesi si è distinto sul mercato interno per la produzione di smartphone economici ma dalla scheda tecnica notevole, a breve arriverà sul mercato con una proposta molto simile a quella di Xiaomi.

Cubot V1 Smart Band
Cubot V1 Smart Band

Il suo primo braccialetto intelligente si chiama Cubot V1 Smart Band e si presenta nel più classico dei modi: display LCD e banda in gomma o, più precisamente, policarbonato e poliuretano termoplastico del tipo utilizzato in ambito sanitario – il materiale è prodotto dalla tedesca Bayer. Il display di questo piccolo gadget è un OLED monocromatico a caratteri blu da 0,88 pollici e risoluzione 128 x 32 pixel. Il chip a bordo – un Dialog DA14580 – utilizza la tecnologia Bluetooth 4.0 a bassissimo dispendio di energia, tant’è che il produttore dichiara un'autonomia superiore ai 30 giorni di utilizzo (in standby), nonostante la batteria sia da appena 80 mAh. Prevista comunque anche la ricarica rapida in soli 30 minuti.

Cubot V1 Smart Band (batteria)
Cubot V1 Smart Band (batteria)

Le principali funzioni svolte da questo braccialetto sono le classiche per un dispositivo del genere ossia: registrazione dell'attività fisica, tracciamento del percorso effettuato e delle fasi del sonno, sveglia, indicazione dell'ora e della data, rilevamento e indicazione dei passi percorsi e delle calorie bruciate, condivisione sui social network dei propri risultati, ritrovamento dell'apparecchio in caso di smarrimento e ricezione delle notifiche dallo smartphone collegato (SMS, email, messaggistica e app varie). Notifiche che peraltro vengono segnalate attraverso la vibrazione del dispositivo e l'accensione di un LED. Del rilevamento dei movimenti sui tre assi si occupa un altro processore dedicato: il Freescale MMA8652.

Cubot V1 Smart Band
Cubot V1 Smart Band

Il nuovo Cubot V1 Smart Band pesa appena 22 grammi ed è disponibile in diverse colorazioni: nero, grigio, blu, rosa e verde chiaro. Il produttore dichiara che questo device si può indossare sempre, anche mentre ci si lava le mani o ci si fa la doccia, in quanto è resistente all'acqua, essendosi guadagnato la certificazione IP65. Prevista la compatibilità sia con gli smartphone Android (4.3 o superiore) che con gli iPhone di Apple (iOS 7.0 o superiore). Della visualizzazione di tutti i dati raccolti dal braccialetto Cubot si occupa un'app proprietaria, ovviamente gratuita per chi acquista il dispositivo. Al momento non è stato ancora comunicato il prezzo di questa smartband, ma non sarà una cifra molto lontana da quella a cui vengono venduti i braccialetti Xiaomi. 

Cubot V1 Smart Band
Cubot V1 Smart Band