Presentato ufficialmente durante lo scorso Mobile World Congress 2016, il nuovo terminale di casa Cubot nasce dalla collaborazione con la software-house Cheetah, nota ai più per applicazioni destinate alla sicurezza e all’ottimizzazione delle prestazioni di terminali mobili, come ad esempio Clean Master e CM Security

 

Cubot Cheetah Phone
Cubot Cheetah Phone

E non a caso, sul nuovo Cubot Cheetah Phone non solo ci sarà il sistema operativo Google Android 6.0 Marshmallow, ma già preinstallate anche alcune app della rinomata azienda di sviluppo. Il nuovo terminale del costruttore cinese è alloggiato in uno chassis di metallo con uno spessore di 7,95mm e vanta una CPU octa-core a 1,5GHz, modello MediaTek MT6753, assistita da 3GB di memoria RAM e 32GB di spazio interno per dati e applicazioni. 

Lo schermo è da 5,5 pollici con risoluzione Full-HD (1.920×1.080 pixel). A bordo anche un sensore biometrico per impronte e due fotocamere, una principale da 13MP e una frontale da 8MP. Tre le colorazioni previste: Rose, Rose Gold e Space Grey. Disponibile in pre-order dal 20 marzo al prezzo di 199 euro con spedizioni a partire da aprile. 

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum