Gli sviluppatori di Applidium sono riusciti ad eludere i controlli di sicurezza che permettono all’assistente vocale SIRI di funzionare unicamente sul nuovo iPhone 4S . Il gruppo ha anche rilasciato una serie di strumenti per consentire ad altri sviluppatori di utilizzare, ed eventualmente perfezionare, le loro scoperte. Teoricamente quindi, l'accesso ai servizi di Siri si potrebbero abilitare anche su altri dispositivi basati su iOS o addirittura su altre piattaforme operative come Android. L'unica avvertenza è che per poter usufruire di questi strumenti, sarà necessario utilizzare un identificatore unico (UDID) di un iPhone 4S.

Attualmente ancora nessuno ha utilizzato questi tool per effettuare il porting di Siri ad altri dispositivi, ma evidentemente è solo una questione di tempo. E' altresì probabile che sia solo una questione di tempo prima che Apple effettui una contromossa per bloccare questo tipo di accesso, se non altro creando una black list degli UDID che vengono utilizzati.

 

SIRI