La Guardia di Finanza sta effettuando in tutta Italia una serie di controlli nei call center dei maggiori gestori telefonici, sia di telefonia mobile sia di telefonia fissa.

L’attività ispettiva, espressamente richiesta dal Garante per la privacy, ha il fine di accertare il completo rispetto delle norme sulla protezione dei dati personali e dei provvedimenti che lo stesso Garante ha emanato nei mesi scorsi.
In particolare, i gestori devono rispettare l'obbligo di interrompere l'uso indebito di numeri telefonici a scopi commerciali senza che vi sia l'esplicito consenso da parte degli interessati, porre fine al crescente fenomeno di telefonate di disturbo e informare con la massima trasparenza gli utenti per evitare l'attivazione di servizi non richiesti ai gestori stessi.