Grazie a Nokia la tecnologia GSM è destinata
a diffondersi ulteriormente nel mondo e dopo le frequenze dei 900, 1800 e 1900
Mhz ad occupare anche la banda degli 800 Mhz. Il produttore finlandese metterà
presto i gestori che utilizzano le reti TDMA a 800 Mhz in grado di allestire
una rete GSM che operi su questa frequenza e che sia pronta ad essere aggiornata
alle tecnologie di terza generazione EDGE e WCDMA.

‘Il GSM 800 è la soluzione ideale per la
copertura di aree particolarmente estese dove sia presente una rete a 800 Mhz
e consentirà di creare nuovi mercati portando la tecnologia GSM su tutte
le maggiori bande di frequenza. Inoltre avvicina l’era della reale multimedialità
per i cellulari, offrendo l’aggiornamento all’ EDGE e al WCDMA’, ha dichiarato
Jukka Auramo, vice presidente della divisione IP Mobility Networks di Nokia
Networks.

Dal momento che la tecnologia GPRS utilizzata sui
900, 1800 e 1900 Mhz potrà essere adottata anche sulle nuove reti a 800
Mhz, le compagnie di telefonia mobile potranno progettare a livello globale
i prossimi servizi ed applicazioni, risparmiando tempo e denaro. A questo punto
è facile prevedere che dopo i dual-band e i tri-band, assisteremo alla
presentazione dei primi telefoni cellulari quadri-banda, capaci di funzionare
indistintamente sulle reti ad 800, 900, 1800 e 1900 Mhz.