La società di ricerche comScore ha rilasciato oggi i dati del servizio comScore MobiLens che ha analizzato le principali tendenze nel settore della telefonia mobile in USA nei tre mesi antecedenti Ottobre 2011.

comScore MobiLens - Ottobre 2011
comScore MobiLens – Ottobre 2011

Lo studio ha esaminato più di 30.000 abbonati statunitensi a servizi di telefonia mobile ed ha decretato Samsung leader del mercato dei produttori con una quota del 25,5 per cento. Il sistema operativo Android di Google continua a guadagnare terreno nel mercato degli smartphone raggiungendo 46,3 per cento del mercato. 

comScore MobiLens - Ottobre 2011
comScore MobiLens – Ottobre 2011

Samsung è quindi il maggior produttore in USA seguito da LG che conquista il 20,6 per cento degli abbonati a servizi di telefonia mobile e Motorola con il 13,6 per cento. Apple ha rafforzato la sua quarta posizione con il 10,8 per cento e RIM completa la top five con il 6,6 per cento.

Nel periodo anallizzato è stato rilevato che 90 milioni di persone negli Stati Uniti posseggono uno smartphone, dato in crescita del 10 per cento rispetto al periodo precedente.


Android di Google
è la piattaforma operativa leader del mercato con il 46,3 per cento, in crescita di 4,4 punti percentuali rispetto al precedente trimestre. Apple ha mantenuto la sua seconda posizione con il 28,1 per cento, in crescita di un punto percentuale. RIM è al terzo posto con il 17,2 per cento seguita da Microsoft (5,4 per cento) e Symbian (1,6 per cento).

Nel mese di ottobre, il 71,8 per cento degli abbonati statunitensi ha utilizzato servizi di messaggistica sul proprio device. I browser web sono stati utilizzati da 44,0 per cento degli abbonati (+2,9 punti percentuale), mentre le applicazioni scaricate sono state utilizzate dal 43,8 per cento (+3,2 punti percentuali).

L’accesso ai siti di social network o blog salgono di 2,2 punti percentuali al 32,3 per cento degli abbonatii. I giochi sono stati usati dal 29,2 per cento mentre il 21,2 per cento ha ascoltato musica sui loro cellulari.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum