Si avvicina sempre più il momento
dell’esordio degli MMS (Multimedia Messaging Service) e si moltiplicano gli
annunci delle varie aziende che supporteranno questo nuovo servizio. Adesso
è il turno di Compaq, che annuncia di aver raggiunto un accordo con CMG
Wireless Data Solutions
per lo sviluppo di un software che permetta la trasmissione
e la ricezione di MMS, tramite la rete GPRS, sui Compaq iPAQ con GPRS expansion
kit.

Secondo i dirigenti Compaq, infatti,
per usufruire al meglio dei futuri MMS, ci sarà bisogno di ampi display a colori,
per questo motivo l’iPAQ è uno dei terminali che meglio si prestano ad i nuovi
messaggi multimediali. Il successo degli SMS in tutto il mondo è ormai un dato
di fatto. Alcuni operatori arrivano a fatturare il 20% del loro traffico con
gli SMS. L’arrivo degli MMS dovrebbe dare un ulteriore impulso a questo settore.

Avere un largo display a colori
sarà certamente la soluzione ottimale per usufruire dei nuovi messaggi, che
potranno contenere suoni, filmati e testo. Compaq, che sta sviluppando anche
un cellulare GPRS basato sul sistema operativo Stinger di Microsoft, punta molto
sul settore comunicazione mobile, in particolar modo sul GPRS, come dimostra
l’imminente expansion kit che permetterà di far diventare tutti gli iPAQ dei
veri e propri telefonini GPRS.

In futuro, la differenziazione
tra PDA e cellulari sarà sempre meno netta e diversi prodotti non si riusciranno
ad identificare ne in una categoria, ne nell’altra. Inoltre, l’arrivo del GPRS
anche negli USA, mercato nel quale Compaq crede molto, con la prima rete 2.5G
di AT&T a Seattle, apre ancora di più il settore della comunicazione mobile
personale.