Ieri vi avevamo parlato di un botta e risposta tra Sawiris, presidente di Wind ed il Ministro dello Sviluppo Economico, Pier Luigi Bersani.

Ad entrare nel vivo della questione è il Presidente del Codacons, Carlo Rienzi che commenta nel seguente modo quanto accaduto "Le dichiarazioni odierne del presidente di Wind, Naguib Sawiris, secondo cui il decreto Bersani avrebbe costretto la società telefonica a danneggiare i consumatori, obbligandola ad aumentare le tariffe, sono del tutto assurde e inaccettabili".

Inoltre, il Codacons, in una nota, aggiunge "Il decreto in questione, infatti, era finalizzato a diminuire i costi per gli utenti, e non si poneva assolutamente come effetto quello di far innalzare le tariffe. A fronte di questo atteggiamento e nell’interesse dei consumatori italiani siamo costretti a chiedere alla magistratura di accertare un eventuale tentativo di non ottemperare agli ordini dell’autorità, e sollecitiamo l’AGCOM ad aprire un procedimento contro Wind, valutando anche l’opportunità di revocare la licenza al gestore telefonico".