Secondo quanto riportato da alcuni media cinesi China Mobile, principale operatore cinese, starebbe spingendo per l’adozione nel paese dello standard per telefonia di terza generazione W-CDMA in luogo del locale TD-SCDMA.
Le ragioni della scelta sarebbero da ricercarsi in una maggiore varietà di apparecchi e nel costo minore delle piattaforme, dal momento che il W-CDMA è lo standard più utilizzato al mondo e utilizza gli stessi core-network del GSM, già presente nelle infrastrutture dell’operatore cinese.
Sviluppare una rete con lo standard cinese TD-SCDMA richiederebbe quindi la riprogettazione e la realizzazione di una nuova rete, invece che un upgrade di quelle già esistenti, aumentando i costi e riducendo la competitività dell’operatore.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum