Impensabile fino a poco tempo fa: mettere uno smartphone in lavatrice e sperare di recuperarlo funzionante dopo un intero programma di lavaggio! È quello che è stato fatto nei laboratori della cinese BlackView ad uno dei suoi ultimi terminali: il BV6000

Nel filmato, della durata di circa 5 minuti, il dispositivo viene estratto dall’oblo dell'elettrodomestico praticamente indenne. Da quel che si vede, infatti, non sembra aver subito alcun danno, né di natura estetica né di carattere funzionale. BV6000, lo ricordiamo, vanta una certificazione IP68 ed è alloggiato in uno chassis che non teme nemmeno polvere, temperature proibitive e cadute accidentali.

BlackView BV6000
BlackView BV6000

È spinto da un processore octa-core MediaTek MTK6755 a 2GHz assistito da 3GB di memoria RAM e 32GB di spazio interno espandibile. Lo schermo, invece, è un 4,7 pollici con 720×1.280 pixel di risoluzione.

Progettato per lavorare nelle condizioni ambientali e operative più difficili, è in vendita sui principali circuiti internazionali al prezzo di 199,99 dollari, al cambio di oggi circa 180 euro.