Il produttore canadese BlackBerry ha annunciato una perdita compresa tra i 950-995 milioni di dollari, al lordo delle tasse, nel secondo trimestre fiscale del 2014. Contestualmente è stato annunciato anche il taglio di 4500 posti di lavoro per ridurre i costi operativi entro la fine del primo trimestre fiscale del 2015. Alla fine del secondo trimestre, il totale di cassa, equivalenti di cassa e investimenti è stimato a circa 2,6 miliardi di dollari. La società non ha debiti.

Le motivazioni di questi risultati sarebbero da attribuire al lancio fallimentare del BlackBerry Z10 che non ha ottenuto i risultati sperati. Con l’arrivo del nuovo "top di gamma" BlackBerry Z30, annunciato nei giorni scorsi, lo Z10 sarà ora riposizionato ad un prezzo più basso. BlackBerry ridurrà il suo portafoglio prodotti da 6 a 4 modelli: due entry level e due top di gamma. Previsto la focalizzazioe sull'utenza business.

"Stiamo attuando le difficili, ma necessarie modifiche operative annunciate oggi per affrontare la nostra situazione in un settore maturo e più competitivo, e per guidare la società verso la redditività. Andando avanti, abbiamo in programma di rifocalizzare la nostra offerta sulla nostra soluzione end-to-end di hardware, software e servizi per le imprese ed utenti finali produttivi e professionali. Questo ci fa puntare dritto verso quei clienti che hanno contribuito a fare di BlackBerry il marchio leader per la sicurezza aziendale, la gestibilità e l'affidabilità", ha affermato Thorsten Heins, Presidente e Chief Executive Officer di BlackBerry.