Non è un mistero che Blackberry stia attraversando un periodo di crisi finanziaria da ormai diversi anni, in particolare da quando gli smartphone hanno rivoluzionato il mercato della telefonia e la società canadese non ha saputo adeguarsi in tempo a tale rivoluzione. In questo lasso di tempo c’è stata una profonda riorganizzazione aziendale che, tra le altre cose, ha portato all'adozione di Android sui propri dispositivi, abbandonando definitivamente Blackberry OS. Evidentemente, però, questo non è bastato, visti i risultati finanziari del Q1 2016 appena annunciati.

Blackberry Priv, attuale top gamma dell'azienda
Blackberry Priv, attuale top gamma dell'azienda

Si parla infatti di un crollo dei ricavi pari a 670 milioni di dollari, che porterà ad una perdita netta su base annua del 15%, cifre che fotografano perfettamente l'attuale situazione dell'azienda. Si tratta di una sorta di "fulmine a ciel sereno", in quanto si immaginava che la nuova strategia basata sul robottino verde portasse dei risultati concreti. Ma evidentemente i nuovi prodotti non sono riusciti a convincere il mercato.

Difficile adesso prevedere quali saranno le mosse future di Blackberry che, allo stato attuale delle cose, è chiamata ad una netta ripresa che, inevitabilmente, passa attraverso la realizzazione di prodotti che riescano a far presa sugli utenti. Aspettiamoci dunque, nel breve periodo, un erede del Blackberry Priv, con la speranza che abbia le potenzialità per risollevare le sorti di questa azienda che ha fatto la storia della telefonia.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum