Dopo Google con Google Now, Apple con Siri e Microsoft con Cortana, da oggi anche BlackBerry può vantarsi di avere il suo personale assistente vocale.

L’azienda di Waterloo ha infatti annunciato BlackBerry Assistant, testato finora dall’azienda sul prossimo flagship BlackBerry Passport e compatibile con la versione 10.3 del sistema operativo.

BlackBerry Assistant
BlackBerry Assistant

Da quanto riportato, pare che l’assistente riconosca molto facilmente la voce umana, imparando nel tempo e rispondendo a qualsiasi tipologia di domanda gli venga posta.

Attraverso BlackBerry Assistant è possibile non solo consultare la rete, ma anche gestire il proprio smartphone senza la necessità di utilizzare le mani dettando messaggi di testo, controllare le mail, mettere in silenzioso la suoneria, modificare le impostazioni del telefono, accendere e spegnere la torcia e utilizzare i servizi offerti dalle app installate senza il bisogno di aprirle necessariamente.

Se sto guidando e chiedo di leggermi l’ultima mail, lo fa. Posso poi chiedere di segnarla come non letta senza dover entrare nel BlackBerry Hub”, viene spiegato sul blog ufficiale dell’azienda canadese.

BlackBerry Assistant sarà disponibile innanzitutto sul BlackBerry Passport, lo smartphone dal display con ratio 1:1 in arrivo a settembre, e sarà compatibile con gli smartphone dotati della versione 10.3 del sistema operativo BlackBerry 10.

BlackBerry Assistant
BlackBerry Assistant
BlackBerry Assistant
BlackBerry Assistant