Questi che stiamo vivendo sono i giorni della primavera della realtà virtuale. Il settore hi-tech è in fibrillazione per tutto ciò che è VR, dispositivi e soluzioni per la realtà immersiva sono all’ordine del giorno.

BigScreen
BigScreen

Una delle cose più interessanti emerse in queste ultime ore riguarda una soluzione per portare il sistema operativo Windows all’interno dei caschi per la realtà virtuale. La società BigScreen sta infatti sviluppando un software che permette appunto di portare tutto ciò che appare sul desktop di un sistema Windows all’interno di un ambiente VR. Non è forse un concetto semplicissimo da raffigurarsi, ma guardando le immagini allegate a questo articolo è più semplice capire di cosa stiamo parlando.

BigScreen
BigScreen

Usando il sistema che BigScreen sta mettendo a punto sarà possibile dunque indossare un casco VR e trovarsi davanti ai propri occhi un ambiente in cui c’è un monitor gigante con diagonale da 6 metri circa – grande quanto una parete insomma – su cui appunto viene visualizzato ciò che avviene normalmente sullo schermo presente sulla nostra scrivania.

BigScreen
BigScreen

Dal momento che questo software permette di vedere anche desktop di utenti terzi e di comunicare con altri utenti per mezzo di una chat vocale, la soluzione può tornare comoda per diversi ambiti “sociali”, come la visione in gruppo di film, video in streaming o il gaming. In questo ambiente immersivo il sistema mostra persino gli avatar degli utenti che sono presenti nella sessione, sotto forma di teste tridimensionali virtualizzate e sincronizzate.

BigScreen
BigScreen

Chi è interessato a sperimentare questa nuova applicazione VR può già iscriversi al programma di beta testing. Il software di BigScreen pare sia già pronto per essere usato con il visore HTC Vive e Oculus Rift. La prima versione definitiva del software è attesa per aprile. Molto probabilmente in futuro l’azienda estenderà la compatibilità ad altri device VR; il Samsung Gear VR è già tra questi.

BigScreen
BigScreen