In Italia e nel mondo sempre più bambini possiedono un cellulare. Che sia del fratello, della sorella o dei genitori, i bambini in poco tempo imparano a comporre messaggi di testo, memorizzare numeri in rubrica, settare opzioni e molto altro. Spesso sono anche più bravi dei loro genitori che tra menù poco intuitivi, scritte piccole e poca voglia di imparare, a malapena sanno utilizzare le funzioni più basilari di un cellulare.

Se qualche produttore di cellulari ha pensato a cellulari semplici e adatti ai più piccoli, Research In Motion con i suoi BlabkBerry per il momento non ha ancora destinato un modello a questa fascia di mercato. Un particolare che non deve essere sfuggito a un bambino presente tra pubblico del meeting annuale degli azionisti di RIM.
Il bambino intervenendo ha chiesto ai creatori di BlackBerry "Farete un telefono più adatto ai piccoli, in modo che mia mamma me ne compri uno?".

Stupore e imbarazzo per i creatori di questi dispositivi che, come è noto, sono pensati soprattutto per l'utenza business. Dopo alcuni mormorii hanno risposto piuttosto vagamente "Ci sono molte opportunità e, se tua madre non ritiene adatti gli attuali BlackBerry, speriamo che ne apprezzi uno dei prossimi modelli", ha detto Mike Lazaridis.