A causa delle preoccupazioni degli analisti nei confronti della crescita futura degli iPhone, il valore delle azioni di Apple è sceso fino a 100 dollari a pacchetto. Precisamente, è calato fino a 98,71 dollari, un valore che non veniva registrato sin dall’ottobre 2014.

In particolare, gli azionisti di Apple sono preoccupati che l’epoca d’oro degli iPhone stia volgendo al termine. Il 27 gennaio, Apple presenterà i dati di vendita relativi al trimestre di dicembre. Sono in molti a prevedere che questo sarà l’ultimo trimestre in cui la società di Cupertino registrerò un aumento delle vendite rispetto all’anno precedente.

Apple
Apple

Considerato che gli iPhone sono il principale business di Apple, gli azionisti sono quindi preoccupati che l’azienda non abbia al momento un asso nella manica. L’ultimo è stato Apple Watch, di cui però non abbiamo mai avuto dati di vendita ufficiali. Il prossimo potrebbe essere l’auto elettrica, progetto non ufficiale di cui non si dovrebbe sentire parlare prima di qualche anno.