Arima Communication, società taiwanese che produce telefonini per conto di altre ditte, ha annunciato che a partire dai primi mesi del 2004 riuscirà a realizzare ben due milioni di telefonini al mese. Attualmente Arima produce circa 1,3-1,5 milioni di cellulari mensilmente, nei suoi due impianti a Taiwan ed in Cina.

Arima ha conosciuto un vero e proprio boom a causa delle grandi richieste del Sony Ericsson T100, che la casa di Taiwan produce per conto della joint venture nippo svedese. Le due aziende hanno anche firmato un nuovo accordo per la produzione di una versione aggiornata del T100 nella seconda metà del 2003 e per un nuovo cellulare a conchiglia, probabilmente per il solo mercato nipponico. Grazie agli accordi con Sony Ericsson, che fanno seguito a quelli con Nec per la produzione dell’N8, versione asiatica del Nec e525 da poco lanciato in Europa, e con alcuni produttori cinesi per cellulari dedicati alla Cina come Panda, Legend, e CECT.