Si è conclusa ieri la diciassettesima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.

Telecom Italia, Vodafone e Wind si sono aggiudicate definitivamente, dopo 322 tornate, per un totale di 2.962.300.000 euro, i lotti disponibili in banda 800, la più "ambita", in grado di garantire una migliore copertura.

Nel corso di 31 diverse tornate, sono stati effettuati 15 rilanci per acquisire blocchi di frequenze in banda 800, 1800 e 2600, portando un incremento totale di 1.415.121.622 euro rispetto alle offerte iniziali, ovvero circa 170 milioni di euro in più rispetto a ieri, mercoledì 21 settembre.

L'importo totale di incasso sale, al momento, a 3.718.228.787 euro.

La gara per le altre frequenze disponibili (banda 1800, 2000 e 2600)  riprenderà oggi, venerdì 23 settembre, a partire dalle ore 10.00 presso

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum