Più volte vi abbiamo raccontato dei Campionati mondiali di lancio del cellulare, una simpatica competizione nata nel 2000 che ogni anno si svolge in Finlandia.

Massimo Galeazzi, un giovane imprenditore comasco, con la gradita collaborazione di sponsor di calibro internazionale, ha deciso di portare questo ‘sport' anche nel nostro Paese, con alcune interessanti novità.
La competizione ha come oggetto il primo campionato italiano di “LANCIO DEL TELEFONINO” con tappe regionali e nazionali che partiranno da aprile 2009, estendendosi in tutta Europa.

Questa particolare competizione, seppur semplice nella sua logica, ha come prova il lancio di un telefonino o smarthphone alla distanza massima, che si effettuerà su prati, terra, sabbia, asfalto, cemento o su qualsiasi superficie solida sia all’aperto sia al chiuso. L’iscrizione al gioco avverrà nei centri di telefonia specializzati ove con un sito dedicato inseriranno i partecipanti (www.lanciodeltelefonino.it).
La prima tappa regionale dovrebbe realizzarsi nel mese di aprile 2009, Villa Erba a Cernobbio (Como), estendendosi ma mano in tutte le altre regioni.

LANCIO DEL TELEFONINO
LANCIO DEL TELEFONINO

Gli sponsor metteranno a disposizione dei premi da mettere in palio per i giochi. A tali giochi potranno partecipare tutti coloro che porteranno da casa un vecchio cellulare e lo consegneranno all’organizzazione, mentre le vere gare verranno invece effettuate con telefoni uguali per peso e tipologia. Le prime 50 migliori performance di ogni regione accederanno alle fasi successive nazionali e internazionali, sino alla proclamazione del miglior “lanciatore di telefonino” in comunità Europea. L’utilizzo economico dei cellulari consegnati all’organizzazione, mediante il loro riciclo, verrà effettuato da una azienda in partnership ed il ricavato verrà devoluto in beneficenza.

Ci saranno due categorie di giocatori: junior (ragazzi e ragazze dai 13 ai 20 anni) e senior (uomini e donne dai 21 anni in poi senza limite d’età).