Il nuovi Apple Watch di quarta generazione sono ufficiali. Come anticipato dai rumors, il focus di questa edizione è il controllo dei parametri vitali, soprattutto quello cardiaco. Ma non è la sola novità, il wearable è stato completamente rinnovato, esteticamente ed a livello software.

Design

Il display è stato ottimizzato, aggiungendo bordi ricurvi e bombati, aumentando le dimensioni dello schermo riducendo senza gravare su quelle dell’orologio. La corona ha dimensioni di 40mm oppure 44mm in base al modello scelto. Il posteriore, che ospita il sensore per il battito cardiaco, è realizzato in ceramica.

La Digital Crown è stata riprogettata da zero, offrendo feedback aptico quando viene utilizzata. Non solo, al suo interno è stato integrato un sensore che permette di eseguire in tempo reale – ed in qualsiasi momento – un vero e proprio elettrocardiogramma. Come previsto, il nuovo Apple Watch diventa un ECG in miniatura all'occorrenza.

Hardware

Il processore a bordo dello smartwatch è il dual core 64 bit S4, che promette di essere esattamente il doppio più potente del predecessore.

La nuova generazione di giroscopio ed accelerometro permette di rilevare 8 volte più velocemente i movimenti e con una sensibilità maggiore.  Grazie a questa novità, non solo l'attività fisica è tracciata con più precisione, ma l'orologio è in grado di rilevare cadute accidentali ed inviare automaticamente chiamate d'emergenza.

Lo speaker audio è il 50% più potente rispetto alla precedente generazione, riuscendo ad offrire migliori interazioni con Siri ed anche mentre si eseguono telefonate direttamente con lo smartwatch. 

Naturalmente, il nuovo Apple Watch è resistente ad immersioni fino a 50 metri di profondità. Come il predecessore, può essere utilizzato per tracciare le proprie sessioni di nuoto.

Non mancano le connettività più importanti come il Bluetooth 5.0, il GPS ed il Wi-Fi. A queste si aggiunge, per la versione LTE (Cellular), anche il supporto della connettività dati stand alone.

Per quello che riguarda l'autonomia energetica, Apple promette le stesse performance del predecessore. In altre parole, fino ad un giorno di autonomia.

Sistema operativo

Il sistema operativo a bordo è chiaramente WatchOS 5, che sarà disponile su tutti i wearable compatibili a partire dal 17 settembre, con una serie di personalizzazioni studiate appositamente per il nuovo Apple Watch.

In particolare, a bordo ci sono nuove watch faces animate e diversi widget che consentiranno di tenere sotto controllo più velocemente i dati che interessano all'utente.

Un ECG sempre al polso

Il nuovo sensore per dedicato al battito cardiaco è in grado di rilevare con maggiore precisione l'attività cardiaca durante l'attività fisica o quando richiesto. Non solo, la quarta generazione di Apple Watch riesce a tenere sotto controllo 24 ore su 24 il battito cardiaco, rilevando e comunicando in tempo reale eventuali anomalie.

 

La novità assoluta, come anticipato, si trova sulla Digital Crown, dove è stato inserito un sensore che permette di ottenere in qualsiasi momento un elettrocardiogramma. Tutto semplicemente appoggiando il dito sulla corona del wearable.

I dati raccolti sono elaborati dall'apposita applicazione e possono essere comunicati in tempo reale al proprio medico di riferimento. Purtroppo però, sembra che la feature per il momento sarà disponibile entro l'anno negli Stati Uniti e più avanti nelle altre aree mondiali.

Disponibilità e prezzi di vendita

 

Il nuovo Apple Watch sarà disponibile in preordine a partire dal 14 settembre, con le prime consegne previste per il 21 settembre. I colori di vendita saranno Grigio Siderale, Oro ed Argento. Ovviamente, a disposizione c'è una moltitudine di cinturini ed anche l'ormai tradizionale Nike Edition.

Il prezzo di vendita partirà da 439€ per la versione GPS e 539€ per quella con anche e-SIM integrata. La versione LTE (Cellular) arriverà anche in Italia per la prima volta.