Il monitoraggio del sonno è una feature presente negli Apple Watch più recenti, grazie al nuovo aggiornamento. La tecnologia sviluppata dalla casa di Cupertino da oltre cinque anni ha permesso di apportare alcune migliorie a questa importante funzionalità.

I primi modelli di Apple Watch, infatti, non possedevano questa funzione ma col passare degli anni questa feature è stata implementata nei nuovi dispositivi con l’ultima versione software watchOS 7.

Apple Watch e monitoraggio del sonno

Il vice presidente della tecnologia, ex Adobe, Kevin Lynch ha affermato durante un’intervista al sito CNET che “Apple stava lavorando da molto tempo per implementare la funzionalità del monitoraggio del sonno anche con l’utilizzo di alcuni elettroencefalogrammi integrati nel dispositivo”

Trovare uno smartwatch che ci permetta di migliorare la qualità del nostro riposo non è certamente semplice. Apple Watch però è in grado di offrire un prodotto a tutto tondo con cui è possibile impostare una routine giornaliera per migliorare il nostro sonno.

Grazie agli studi dell’azienda di Cupertino, continua Lynch, eseguiti anche mediante l’utilizzo degli EEG è emerso che anche rilevando l’attività cerebrale la caratteristica più importante è sicuramente quella di avere una durata maggiore del proprio riposo.

Apple, stando a quanto trapelato dall’intervista, non intende usare alcun dato personale dell’utente, seppur anonimo, come ad esempio fanno alcune aziende che producono dispositivi simili per il monitoraggio del sonno.

Fonte:Apple Insider