Apple sta vivendo un momento d’oro non solo nei negozi, ma anche in Borsa: è di ieri la chiusura più alta di sempre per il titolo AAPL nel listino Nasdaq, con un valore per azione pari a 411,63 dollari.

 

Basti pensare che in meno di un mese, da quando cioè Steve Jobs ha ufficialmente lasciato il posto di CEO a Tim Cook, Apple ha guadagnato più del 7%.

 

Il valore del titolo in Borsa non è il solo segnale positivo per l’azienda, che distacca nettamente la società petrolifera Exxon nella classifica delle aziende con il più alto market cap attestandosi sui 380 miliardi di dollari (contro i 353 miliardi di Exxon).

 

L'andamento del titolo Apple in Borsa nell'ultimo mese (AAPL, Nasdaq)
L'andamento del titolo Apple in Borsa nell'ultimo mese (AAPL, Nasdaq)

 

Il valore del marchio è salito del 33% nel 2011, e secondo Brand Finance è il secondo a livello USA con 39,3 miliardi di dollari.

 

Non ci sono solo i nuovi modelli in uscita, vedasi iPhone 5, ma anche maggior stabilità aziendale con il nuovo corso di Tim Cook e l’apertura a nuovi (ed enormi) mercati come quello cinese.

 

Tutto questo consente ad Apple di essere aggressiva nel presente e, contemporaneamente, di prepararsi il terreno per le sfide future.

 

Tim Cook e Steve Jobs
Tim Cook e Steve Jobs

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum