Non è un mistero che la multinazionale Time Warner stia attraversando un periodo di crisi, tanto che gli azionisti non si esimono dal fare pressioni per la vendita dell’azienda o la cessione di alcune divisioni come HBO. Secondo il New York Post, Apple sarebbe tra le aziende che mirano all'acquisizione della società e l'ambizioso tentativo è motivato dal fatto che, mettendosi in casa una delle più importanti realtà dell'intrattenimento, i ragazzi di Cupertino supererebbero in un colpo solo il problema dei diritti legati alla Apple TV: Time Warner controlla CNN, Turner Sports, produce film e serie TV (tra le quali il famoso Game of Thrones di HBO), senza considerare l'enorme produzione della Warner Bros.

Jeff Bewkes and TIm Cook
Jeff Bewkes e TIm Cook

Insomma, una mossa del genere porterebbe Tim Cook e soci a diventare una realtà per l'intrattenimento pari a quello che oggi rappresenta Netflix. Al momento non esiste alcuna comunicazione ufficiale riguardo le intenzioni di Apple, ma si tratta di un'opionione della testata newyorkese motivata da alcuni piccoli segnali. Tra questi, ad esempio, la collaborazione tra Apple e HBO per il lancio dei canali di quest'ultima sulla nuova Apple TV e sul fatto che ad Eddy Cue, uno dei bracci destri di Tim Cook, è stato chiesto di tenere sotto controllo i movimenti di Time Warner, specie quelli legati ai malumori degli azionisti. Nel frattempo l'analista di BTIG Rich Greenfield ha detto al Post che la fusione tra le due compagnie porterebbe giovamento ad entrambi, a prescindere da quello che dicono i manager.

 

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum