Il giornale cinese Commercial Times ha oggi riportato alcune informazioni fornite da Citigroup Global Markets, secondo cui Foxconn Electronics avrebbe ricevuto da Apple l’ordine di produrre 90 milioni di unità della nuova generazione di iPhone nel solo anno 2014.

Si tratterebbe di un ingente quantitativo di unità, che secondo l’analista di Citigroup Global Markets Wei Chen porterebbe le vendite del device di Apple ad un incremento del 23% contro il 13% del 2013.

Tale incremento andrebbe in controtendenza con l’andamento generale del mercato degli smartphone, entrato in una fase di maturità e previsto in contrazione rispetto all’anno precedente.

Apple potrebbe decidere di anticipare la presentazione del nuovo iPhone al WWDC che si terrà a giugno, in modo tale da poter programmare al meglio le vendite e riconquistare la leadership del mercato.

&l