Uno degli aspetti che da sempre differenziano gli smartphone dai vecchi feature phones è senza dubbio rappresentato dalla minore durata della batteria. Sono infatti lontani i tempi in cui i telefoni cellulari venivano ricaricati ogni dieci giorni, e abbiamo dunque imparato a convivere quotidianamente con oggetti come i powerbank e i caricabatteria.
Paradossalmente, nonostante il progresso tecnologico abbia interessato tutte le componenti di un telefono cellulare, la batteria è senza dubbio il componente che è stato interessato dal minore progresso assodato che ancora oggi vengono utilizzate batterie agli ioni di litio.

Proprio per tale ragione, l’azienda che riuscirà a sviluppare una tecnologia in grado di far fare un vero salto di qualità nel campo dell'autonomia degli smartphone, potrà davvero mettere le mani su una fortuna, in termini economici, davvero sterminata.

Una comune batteria agli ioni di litio in un iPhone
Una comune batteria agli ioni di litio in un iPhone

In tal senso, una delle aziende più attive è senza dubbio Apple che, oltre ad avere già depositato tre brevetti sulle così dette batterie allo stato solido, sta continuando a reclutare personale specializzato in elettrodi ed elettroliti, stando proprio all'indiscrezione trapelata in questi giorni.
Sembra che il colosso di Cupertino voglia concentrarsi sulla ceramica come elettrolita che, secondo alcune prove eseguite in laboratorio, si sarebbe dimostrata più veloce nella ricarica ed in grado di aumentare notevolmente la durata della batteria.

Insomma, Apple sta investendo in maniera importante sulla ricerca legata alle batterie dei dispositivi mobili, per cui prepariamoci in futuro ad una vera e propria rivoluzione riguardante l'autonomia di smartphone, tablet e wearable, con buona pace dei vari produttori di powerbank e caricabatteria ultra rapidi, che dovranno quindi rivedere il proprio modello di business.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum