Apple è stata nuovamente denunciata per pratiche commerciali ingannevoli e scorrette con riferimento alla qualità inferiore di uno dei componenti montati sul suo iPhone XR. In una nuova class action contro la casa di Cupertino, infatti, molti clienti lamentano il comportamento dell’azienda nel pubblicizzare le prestazioni di connettività degli iPhone XR, dotati di antenne MIMO 2×2 inferiori a quelle presenti su iPhone XS e iPhone XS Max, con configurazione MIMO 4×4.

Apple iPhone XR: sotto accusa e prestazioni limitate

Insomma ci risiamo, Apple dovrà affrontare una nuova causa legale e stavolta sotto accusa ci sono le presunte limitazioni delle antenne integrate sugli iPhone XR, di cui la società della mela morsicata non avrebbe informato correttamente i suoi clienti, o potenziali tali.

Le antenne integrate nei melafonini che hanno fatto il loro esordio nel mercato nel 2018 sono state infatti ritenute inferiori rispetto all’array MIMO 4×4 degli iPhone XS e XS Max, tanto da causare, negli iPhone XR, la metà della connettività del segnale e della velocità 4G rispetto agli altri smartphone Apple.

Praticamente, a parità di condizioni (operatore, segnale, posizione geografica, etc.) gli iPhone XR offrirebbero una connessione peggiore rispetto agli iPhone XS e XS Max, che sembrano riuscire a connettersi in modo più affidabile.

Diversi test sembrano confermare queste affermazioni. Ma il punto non è questo: quello che si contesta ad Apple è di aver nascosto volontariamente una tale differenza di prestazioni che, stando a quanto affermato dai querelanti, rappresenterebbe un vero e proprio difetto di fabbrica degli iPhone XR tale da generare, almeno nel Regno Unito e negli Stati Uniti, disturbi durante le telefonate, problemi nell’invio e nella ricezione degli SMS e connessioni al 4G intermittenti. Il tutto in aree dove gli iPhone XS, ma anche i precedenti iPhone X (secondo quanto riportato da uno dei querelanti che passando al nuovo device si aspettava performance migliori), non sembravano affatto avere gli stessi problemi.

La casa di Cupertino si difende affermando che sulla pagina web ufficiale dell’iPhone XR e nelle pagine di comparazione tra melafonini sono dettagliate tutte le specifiche tecniche del melafonino, compresa la presenza di connettività 802.11ac WiFi con 2×2 MIMO. Il consiglio della società è di contattare il proprio operatore o effettuare il ripristino del dispositivo. Chi avrà ragione?

Le migliori offerte di oggi per Apple iPhone XR: tutti i prezzi

Fonte:SCRIBD