Apple e IBM hanno annunciato oggi una partnership esclusiva che "combina i rispettivi punti di forza nel mercato per trasformare l’enterprise mobility attraverso una nuova classe di app aziendali: le eccellenti capacità di Analytics e Big Data di IBM approderanno sull’iPhone e sull’iPad."

Apple IBMFoto Courtesy of Apple/Paul Sakuma

Questa partnership mira a "ridefinire le modalità di lavoro, affrontare le principali sfide del settore mobile e dare il via a una vera e propria rivoluzione dell’enterprise guidata dal mobile", basandosi su quattro capacità chiave:

• una nuova classe di oltre 100 soluzioni business specifiche per settore, incluse app native e appositamente sviluppate per l’iPhone e l’iPad;
esclusivi servizi cloud IBM ottimizzati per iOS, inclusi gestione dei dispositivi, sicurezza, analisi e integrazione mobile;
• una nuova offerta di assistenza e supporto AppleCare su misura per le esigenze dei clienti business;  
nuove offerte bundle di IBM per attivazione, fornitura e gestione dei dispositivi.

Le nuove soluzioni IBM MobileFirst per iOS verranno create da una collaborazione esclusiva mirata a cogliere i punti di forza distintivi di ciascuna azienda: le eccellenti capacità in ambito Analytics e Big data di IBM, supportate da oltre 100.000 consulenti di settore e dominio e sviluppatori software, si uniranno alla straordinaria esperienza utente, alla perfetta integrazione fra hardware e software e alla strepitosa piattaforma di sviluppo offerte da Apple. Da questa combinazione nasceranno app capaci di trasformare il modo in cui aziende e dipendenti lavorano con l’iPhone e l’iPad, permettendo così alle imprese di raggiungere nuovi livelli di efficienza, efficacia e soddisfazione dei clienti, più velocemente e facilmente che mai.

Nell’ambito dell’esclusivo accordo IBM MobileFirst per iOS, IBM venderà inoltre dispositivi iPhone e iPad con le soluzioni specifiche per settore ai propri clienti business nel mondo.

“iPhone e iPad sono i migliori dispositivi mobili al mondo e hanno trasformato il modo in cui le persone lavorano con oltre il 98% delle aziende Fortune 500 e oltre il 92% delle aziende Global 500 che usano i dispositivi iOS,” ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple. “Per la prima volta in assoluto, i nostri clienti iOS potranno contare sulle note Big data analytics di IBM e averle sempre a portata di tap. Per Apple, si tratta di un’eccellente opportunità di mercato. Per il mondo enterprise, è un passo radicale e qualcosa che solo Apple e IBM possono offrire.”

“La Mobility, insieme ai fenomeni dei dati e del cloud, sta trasformando il mondo del business e il nostro intero settore in maniera netta e sostanziale: permettono agli utenti di reimmaginare il lavoro, i settori e le professioni,” ha affermato Ginni Rometty, Chairman, President e CEO di IBM. “Questa alleanza con Apple sfrutterà quest’onda positiva e porterà ulteriori innovazioni ai nostri clienti in tutto il mondo, sfruttando la leadership di IBM in settori quali analytics, cloud, software e servizi. Siamo felici di collaborare con Apple, le cui innovazioni hanno rivoluzionato le nostre vite in modi che ora diamo per scontati, ma di cui non potremmo più fare a meno. La nostra alleanza darà vita a quello stesso tipo di rivoluzione nel modo in cui le persone lavorano, i settori operano e le aziende agiscono.”

"Ad ispirare questa partnership tra Apple e IBM è stata una vision condivisa", prosegue la nota. "Il desiderio di offrire ai professionisti delle aziende in ogni parte del mondo le capacità uniche dell’iPad e dell’iPhone unite a strumenti capaci di sfruttare know-how, dati, analisi e flussi di lavoro di un’azienda".

 

Nello specifico, le due aziende stanno collaborando per offrire i seguenti elementi essenziali delle soluzioni per l’enterprise mobility:

– Soluzioni mobili capaci di trasformare il business: le aziende collaboreranno alla realizzazione di soluzioni IBM MobileFirst per iOS, una nuova classe di “app create per il business”, rivolte a problematiche e opportunità specifiche per settore, in ambiti quali retail, salute, banking, viaggi e trasporti, telecomunicazioni e assicurazioni, per citarne alcuni; saranno disponibili a partire da questo autunno, con ulteriori aggiunte nel 2015.

– Piattaforma mobile: la IBM MobileFirst Platform per iOS fornirà i servizi necessari per l'operatività aziendale end-to-end, dall’analisi ai flussi di lavoro, passando per archiviazione cloud, gestione su larga scala dei dispositivi, sicurezza e integrazione. Questa gestione mobile ottimizzata include un catalogo privato di app, servizi per la sicurezza dei dati e delle transazioni, e una suite per la produttività per tutte le soluzioni IBM MobileFirst per iOS. In aggiunta alle soluzioni software on-premise, tutti questi servizi saranno disponibili su Bluemix, la piattaforma di sviluppo IBM su IBM Cloud Marketplace.

– Assistenza e supporto mobile: il programma AppleCare rivolto alle aziende offrirà ai reparti IT e agli utenti finali un’assistenza 24/7, gestita dall’eccellente gruppo di supporto clienti Apple, con un servizio on-site fornito da IBM.

– Offerte di servizi pacchettizzate: IBM sta introducendo IBM MobileFirst Supply and Management per i servizi di fornitura, attivazione e gestione dei dispositivi iPhone e iPad, con opzioni di leasing.

Presentato in occasione della Worldwide Developer Conference di Apple a giugno e disponibile entro la fine dell’anno, iOS 8 è "la release più importante dal lancio dell’App Store". Per i clienti business, iOS 8 integra il nuovo modello IT per la forza lavoro mobile, migliorando il modo in cui gli utenti vengono informati di come i loro dispositivi sono configurati, gestiti o limitati, con funzioni evolute per sicurezza, gestione e produttività.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum