Tra le novità più apprezzate sortite dal’ultimo keynote di San Francisco, c'è la riduzione sul costo dei piani del servizio iCloud annunciata dal direttore del marketing di Apple, Phil Schiller.
I prezzi, in questo momento, si riferiscono al mercato statunitense ma è molto presumibile che saranno applicati a breve a tutti gli altri paesi (Italia inclusa).

Phil Schiller annuncia il taglio dei costi
Phil Schiller annuncia il taglio dei costi

Rispetto ai vecchi piani, Apple applica un notevole taglio ai prezzi: se prima per 20GB al mese gli utenti pagavano $0,99, ora, con gli attuali piani, allo stesso prezzo, si avranno a disposizione 30GB in più.

Ma ecco i piani previsti, così come sono stati proiettati sul palco di San Francisco:

50GB $0,99 al mese
200GB $2,99 al mese
1TD $9,99 al mese

Con questi tagli Apple si pone in maniera ancora più competitiva nel groviglio delle offerte cloud.
Anche Google Drive e Dropbox, ad esempio, offrono 1TB di storage per $9,99. Più competitiva resta Microsoft: il bundle 1TB + sottoscrizione a Office 365 sono offerti a $6,99 al mese.