Nonostante vulnerabilità come Stagefright e la più recente che coinvolge anche PC e server, gli utenti Android sembrano non aver maggiore cognizione nella protezione dei propri dispositivi. Secondo un’indagine di Duo Labs, infatti, solo il 34 per cento degli utenti Android (uno su tre, insomma) usa un codice per bloccare il proprio smartphone o tablet.

Si tratta di una percentuale molto bassa. Il PIN o un altro codice (una sequenza di linee, per esempio) è il sistema di protezione più basilare per un dispositivo. A confronto, solo il 5 per cento degli utenti iPhone non usa un codice di blocco schermo.

Android
OS Android

Duo Labs ha snocciolato altri dati interessanti:

– Un dispositivo Android su 20 è sbloccato mentre solo il jailbreak viene fatto solo su un iPhone su 250;

Il 32 per cento dei dispositivi Android attivi è fermo al massimo alla 4.0 Ice Cream Sandwich, “il che rende questi dispositivi più suscettibili alla vulnerabilità Stagefright a causa dell’assenza di funzionalità di sicurezza aggiuntive introdotte nelle versioni successive di Android”;

– Il 20 per cento dei dispositivi Android gira con la versione 5.1.1 Lollipop.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum