Nonostante Google non lo abbia mai confermato ufficialmente, il programma Android Silver ha sempre attirato l’attenzione degli appassionati e degli addetti ai lavori.

In poche parole, si tratta di un programma – non sostitutivo del progetto Nexus come inizialmente "temuto"– in cui vengono realizzati dai produttori partner device di fascia alta dotati dell’ultima release del sistema operativo Android. Tale OS sarebbe poi oggetto di continui aggiornamenti al fine di avere sempre la più aggiornata versione sul proprio smartphone.

Android Silver prevedrebbe anche una massiccia politica di marketing da formalizzare tramite una maggior presenza dei marchi Google e Android nei negozi e negli spazi pubblicitari.

Il media The Information ha rivelato che tale programma avrebbe subìto una battuta d’arresto a causa della recente partenza di Nikesh Arora, Chief Business Officer di Google e responsabile del progetto, ora in servizio presso SoftBank.

Lo stesso Arora era in contatto con i principali partner – tanto OEM quanto carrier – e la sua partenza ha fatto emergere i pre-esistenti dubbi sulla buona riuscita del lavoro anche da parte dei produttori e rivenditori di smartphone.

Google ha finora investito 1 miliardo di dollari su Android Silver, ma da quanto riportato pare che l’azienda di Mountain View abbia al momento optato per concentrarsi su progetti differenti – Android One e Nexus su tutti.

Nikesh Arora
Nikesh Arora

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum