Gli smartwatch sono un segmento commerciale reale e neanche gli storici produttori di orology svizzeri possono fingere il contrario. TAG Heuer si è già arresa a questo trend di mercato quando ha annunciato che Carrera Wearable 01 sarà il suo primo smartwatch e userà Android Wear. Stando a quanto ha riportato il The Wall Street Journal anche Swatch sta lavorando al suo primo dispositivo indossabile intelligente.

I dettagli riguardo al prodotto sono ancora scarsi, ma l’amministratore delegato Nick Hayek ha confermato che tale smartwatch sarà annunciato nel corso dell’estate per una commercializzazione prevista invece entro la fine dell’anno. Si è parlato di una risposta commerciale all’Apple Watch e agli indossabili Tizen di Samsung, il che lascia intendere che possa essere compatibile sia con iOS che con Android, come i Pebble.

Swatch Sistem51
Swatch Sistem51

Delle caratteristiche tecniche, sappiamo solamente che integrerà un chip NFC per i pagamenti in mobilità e che, grazie ai bassi consumi di questa tecnologia, non sarà necessario ricaricarlo quotidianamente. La distribuzione sarà avviata dapprima negli Stati Uniti, in Cina e in Svizzera, tre mercati fondamentali per Swatch: il primo è il più vasto per gli indossabili; il secondo quello più in crescita e il terzo quello natale, rilevante per la propria immagine di produttore svizzero.

È possibile che lo smartwatch di Swatch possa essere una versione “potenziata” e connessa a internet di un orologio svizzero senza integrare sensori come rilevatore di battito cardiaco, GPS o un vano per la SIM. Probabilmente il marchio svizzero si concentrerà più sul design e su qualche funzionalità extra, come appunto l’NFC per i pagamenti, anziché un vero e proprio sostituto dello smartphone. Staremo a vedere.