Siete tra quegli utenti che per i propri smartphone e tablet preferiscono usare ancora la ricarica via cavo perché la ritengono più veloce? A breve potreste cambiare idea.
Presto entreranno in commercio dispositivi Qi in grado di ricaricare i device per induzione, e molto velocemente.

Il Wireless Power Consortium ha infatti da poco introdotto un aggiornamento allo standard Qi che permette a questo sistema di arrivare a toccare punte di 15W di potenza durante l’operazione di ricarica, ossia esattamente lo stesso quantitativo erogato dalla recente tecnologia Quick Charge 2.0 (che prevede il caricamento via cavo).
Si stima che una batteria di medio amperaggio possa essere ricaricata del 60% in soli 30 minuti, se si usa quest’ultima edizione del sistema Qi. Molto più velocemente, cioè, di quanto accade ora con l’attuale tecnologia wireless, che invece eroga potenza a soli 5 Watt (al massimo). Peraltro va sempre ricordato che la ricarica senza fili presenta anche un certo tasso di dispersione dell’energia, per cui i Watt erogati non finiscono tutti e con continuità dentro il dispositivo da caricare, soprattutto quando il device non è accuratamente posizionato al centro della base per la carica ad induzione.

Qi (ricarica wireless)
Qi (ricarica wireless)

Al momento pare esistano nel mondo ben 50 milioni di dispositivi Qi in grado di effettuare ricariche wireless, non tutti però saranno compatibili con il nuovo upgrade dello standard e non è chiaro nemmeno quali potranno erogare energia a 15W. Il Consorzio, tuttavia, fa sapere che è stato avviato un progetto di certificazione dei nuovi apparecchi e di quelli già in circolazione per far sapere all’utente quali sono in grado di funzionare con questa seconda edizione della tecnologia Qi.

La tecnologia deve crescere, andare avanti, svilupparsi. Che lo standard Qi dovesse evolversi era chiaro, però una mossa del genere sembra comunque una rincorsa alla tecnologia di ricarica con cavo dei dispositivi mobili, che in questi ultimi mesi sta puntando fortemente sulla riduzione dei tempi necessari al trasferimento di energia nelle batterie.