O

rmai non ci si dovrebbe più stupire di niente, quando si parla di suonerie. Abbiamo visto infatti, trasportati sui cellulari, tormentoni TV, strilli di tenniste, rumori di automobili e anche ultrasuoni udibili solo dai teenager. Non ci era capitato ancora, però, il rumore di un mulinello. Un appassionato pescatore, annoiato dalle suonerie diffuse finora, ha avuto l’idea di registrare alcuni dei suoni prodotti dai migliori mulinelli in commercio e metterli a disposizione (a pagamento) ad altri appassionati pescatori. Sempre secondo l’autore, queste suonerie sarebbero anche più rilassanti e meno fastidiose di quelle tradizionali (anche se poi sul sito c’è anche una sezione dedicata ai suoni di varie armi).