Abbiamo provato il nuovo Echo Show 10 presentato da Amazon nelle settimane scorse. Per noi è un grande SI e qui abbiamo spiegato nei dettagli dell'esperienza: una disamina utile per quanti stiano pensando ad un nuovo Alexa per la propria casa. Ma prima di avventurarsi nell'acquisto, occorre capire come e perché scegliere. Il nuovo Echo Show 10, infatti, è qualcosa di profondamente diverso dagli altri e comporta anche un costo relativamente maggiore: per questo motivo occorre chiarirsi le idee circa i contesti in cui può rappresentare un grande affare e quelli in cui invece si tratta di una spesa inutile.

Inutile girarci attorno: a questo Echo Show 10 bisogna girarci attorno, altrimenti è meglio optare per altre soluzioni.

Nuovo Echo Show 10, ma non per tutti

In linea generale, il nuovo Echo Show 10 è una evoluzione dei modelli antecedenti, con una sola grande novità: lo schermo in grado di ruotare attorno ad un asse centrale rappresentato dalla cassa per l'audio. Se la riflessione si dovesse fermare a questo livello, ecco che si avrebbe di fronte un Echo in grado di offrire un'esperienza di maggior qualità con Alexa, ma la cosa non giustificherebbe la differenza di prezzo rispetto ai modelli antecedenti:

Tuttavia il nuovo modello ha quella novità che lo distingue dagli altri, una funzione che cambia radicalmente il ruolo del dispositivo all'interno dell'ambiente domestico e lo rende maggiormente protagonista dell'esperienza quotidiana.

Amazon Echo Show 10

Amazon Echo Show 10

La semplice rotazione, infatti, trasforma il device poiché svincola l'utente da una postazione fissa. Ciò succedeva chiaramente quando l'esperienza con Alexa era solo audio, mentre con gli Echo Show è giocoforza importante avere l'occhio vicino al display, in posizione frontale. Ma ora tutto cambia.

Nuovo Echo Show 10: per chi?

Il nuovo Echo Show 10 è per chi mette Alexa al centro di un'esperienza domestica. Per chi ci ascolta la musica, per chi le chiede le previsioni meteo. Il nuovo Echo Show 10 è per chi lo usa per rispondere al citofono, nonché per chi legge le ricette in cucina o per chi si fa lunghe chiacchierate in videochiamata mentre sbriga altri lavori. Il nuovo Echo addirittura diventa un occhio dentro la casa, autorizzando (previo avviso ai presenti) di vedere l'ambiente e di ruotare lo schermo (utile dunque come videosorveglianza interna in caso di assenza.

Inutile mettere un nuovo Echo Show 10 sul comodino, tanto per intendersi: in assenza di movimenti attorno al device, si tratta di uno spreco. Inutile mettere il nuovo Echo in una nicchia nella quale non possa muoversi e non possa avere il campo visivo libero: si anestetizzerebbe la sua funzione principale. Inutile mettere il nuovo Echo Show 10 laddove la posizione è statica (ad esempio vicino al divano del soggiorno), poiché l'uso non prevederebbe movimenti e allora ci si potrebbe accontentare di un Echo Show 8 o di un Echo tradizionale, spendendo di meno ed avendo medesimo servizio.

Per vivere Alexa al meglio ci sono varie soluzioni ormai, calibrate per varie situazioni d'uso e varie posizioni all'interno dell'ambiente casalingo. Dietro al nuovo Echo Show 10 c'è un progetto che ha un'anima differente rispetto ai precedenti e comprenderne la natura significa scegliere al meglio se attingere ai “plus” di questo nuovo modello o se limitarsi al low cost di quelli antecedenti. Per noi è un grande SI, ma non per tutti.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.