L’unione fa la forza, dice la saggezza popolare: Altroconsumo ci spera, e lancia il primo "gruppo d'acquisto" per le tariffe di telefonia mobile. Mettendo assieme sotto la sua ala migliaia di consumatori spera di riuscire a strappare agli operatori una tariffa come in Italia non se ne erano mai viste prima, accessibile per tutti coloro che avranno aderito alla campagna partita in questi giorni sul sito abbassalatariffa.it.

 

Abbassa la tariffa
Abbassa la tariffa

 

Non è la prima volta che Altroconsumo si cimenta in questa impresa: un'iniziativa analoga ha già premiato 52mila famiglie con condizioni favorevoli per la fornitura di luce e gas, e la formula vincente viene riproposta per il mercato della telefonia mobile. Dopo l'inizio delle operazioni di questo dicembre, la prossima tappa del progetto è fissata per il 12 marzo: sarà allora che Altroconsumo si siederà al tavolo assieme a tutti gli operatori tra i quali partirà una vera e propria asta al ribasso per individuare l'offerta più economica e completa possibile.

Bisognerà poi attendere un altro po', fino alla fine di aprile, per consentire all'associazione di completare le procedure e iniziare ricontattare uno per uno i sottoscrittori dell'iniziativa: a quel punto tutti saranno liberi di optare per il nuovo piano tariffario frutto dell'asta, oppure restare con il proprio attuale operatore senza alcun obbligo particolare. L'offerta sarà ritagliata esattamente sulle richieste e le esigenze del singolo sottoscrittore, pertanto è molto probabile che il risultato sia più conveniente rispetto al proprio profilo attuale: le stime dicono che si potrà risparmiare fino al 60 per cento. I soci Altroconsumo, in più, dovrebbero riuscire a strappare una tariffa ancora più scontata grazie a qualche punto percentuale di commissione che l'associazione stralcerà dal loro conto finale.

Le condizioni generali e un esaustivo elenco di domande&risposte sono già disponibili sul sito dell'iniziativa. Per registrarsi c'è tempo fino all'11 marzo 2015.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum