Ieri mattina, nel corso di un incontro con le Associazioni
dei consumatori, l’ Authority delle comunicazioni ha presentato le nuove fasce
sociali per le quali sono previste agevolazioni e cioè le famiglie con
un invalido, le famiglie con un pensionato sociale o con un anziano e quelle
il cui capofamiglia risulti disoccupato.

L’Adoc (Associazione per la difesa e orientamento
dei consumatori) si è detta contraria al mantenimento di queste fasce
sociali perchè si riferiscono ad una questione ormai superata e che serve
solo a giustificare un canone che porta annualmente alla Telecom oltre 6.000
miliardi.