<

span>

3 Italia, annuncia il lancio commerciale dell’ADSM, la soluzione più pratica per chi vuole accedere alla banda larga in mobilità.

L’ADSM di 3 Italia, basato su tecnologia HSDPA (High Speed Downlink Packet Access), è stato presentato oggi ai media e al sindaco di Roma, Walter Veltroni: garantirà ai clienti di 3 Italia velocità di trasmissione in downlink inizialmente sino 1.8 Mbit/sec, circa 5 volte maggiori rispetto a quelle raggiunte dall’UMTS, con l’obiettivo di arrivare a 14.0 Mbit/sec. entro la fine del 2008.

Anche la capacità di trasporto della rete di 3 Italia potrà beneficiare dell’HSDPA, con l’obiettivo di raddoppiare entro il 2006 e triplicare entro il 2009.

Grazie all’ADSM di 3 Italia, il download di allegati multimediali trasmessi in posta elettronica, di contenuti musicali, di video e di film di alta qualità, il browsing Internet o l’accesso a giochi interattivi ad alta risoluzione saranno ancora più veloci e, quindi, più adatti alla fruizione in mobilità.
Dopo Roma, prima città italiana ad essere coperta con oltre 300 antenne a partire dal prossimo primo marzo, sarà la volta di Milano, a regime a maggio.
Entro la fine di giugno 2006, grazie ai 3200 siti on air, la copertura avrà toccato le principali 150-200 città italiane, pari al 35% della popolazione.
Entro fine anno, poi, con oltre 6000 antenne, la copertura raggiungerà 1.500 comuni, pari al 60% della popolazione italiana.

Accedere all’ADSM di 3 Italia è semplicissimo, con la Fast Mobile Card in comodato d’uso a soli 99 euro.
Con il piano Tre.Dati si può accedere a 25MB al giorno a soli 9 euro al mese, per i primi 12 mesi (dal 13° mese il canone sarà di 25 euro. Il traffico effettuato in roaming GPRS non è incluso ed è tariffato a 2€/MB con uno scatto alla sessione di 0,15€). Il traffico extra viene tariffato a 0,60 euro a MB con scatto a inizio sessione di 0,15 euro.

"Con la copertura totale del territorio da parte di 3 Italia", ha sottolineato il sindaco di Roma, Walter Veltroni, "Roma diventa la prima città ad offrire un servizio completo ai suoi cittadini. Un passo avanti che permette alla capitale di essere leader nell’innovazione tecnologica a livello internazionale".

"Con il lancio dell’HSDPA abbiamo dimostrato di essere i più veloci nell’implementare anche le evoluzioni dell’UMTS", ha ricordato Vincenzo Novari, Amministratore Delegato di 3 Italia. "La buona notizia per I consumatori è che tra qualche settimana avranno a disposizione la banda larga in mobilità con prestazioni, nella stragrande maggioranza dei casi, superiori a quelle del fisso, a un prezzo competitivo e con tanta flessibilità in più".

Cesare Avenia, amministratore delegato di Ericsson, ha detto: "Siamo felici di fornire a 3 Italia la nostra tecnologia Hsdpa e di confermare nuovamente che Ericsson permetta agli operatori suoi clienti di essere i primi a poter offrire servizi così avanzati ai consumatori e alle imprese".